live arts agenzia di spettacolo dal vivo danza teatro circo musica musical e talento su livearts.eu
1
1

Home / SOL INVICTUS

SOL INVICTUS

SOL INVICTUS (creazione 2023) rappresenta un fervente inno al potere unificante della danza, sullo sfondo e in contrapposizione all’insignificanza della nostra esistenza umana nell’Universo. Non importa quanto sia profonda l’oscurità, dobbiamo portarvi la nostra luce. SOL INVICTUS ovvero come prendersi gioco della morte danzando. E la danza per Koubi non è solo essenziale ma indispensabile, offrendo energia vitale e aiuto nell’affrontare la paura. Nelle parole di Koubi: ‘Voglio celebrare, attraverso la danza, questa energia vitale che dobbiamo trovare dentro di noi per affrontare le nostre paure, per affrontare noi stessi. Desidero riscoprire attraverso ‘incontri danzati’ questa unione di popoli e culture al di là di ogni considerazione di appartenenza etnica, culturale o religiosa.’ La danza riunisce e unisce. La danza va oltre i confini umani e geografici. Ancora una volta Koubi dimostra la sua capacità di mettere insieme un gruppo di danzatori di eccezionale talento, provenienti da tutti i background e angoli della terra, creando un insieme eterogeneo per stile e abilità, ma con la capacità di trovare l’unione nella diversità. Questo mix eclettico include hip hoppers, street dancers, ma anche ballerini che hanno sviluppato la propria formazione e routine in luoghi estremi come l’Amazzonia e la Siberia. La partitura musicale è composta dalla combinazione di composizioni originali di Maxime Bodson e Mikael Karlsson e da estratti dalla Settima Sinfonia di Beethoven e dalle Quattro Sezioni di Steve Reich. Musica che, secondo Koubi, esprime principalmente speranza. Un ruolo importante è affidato anche alla scenografia, nella quale trova spazio una grande tela dorata, come simbolo del sole, che occupa un posto centrale. Koubi: “Sol Invictus, non si riferisce solo al dio romano del sole ma anche ad un preciso rituale durante l’annuale celebrazione di mezzo inverno. Questo rituale celebrava il trascorrere dei giorni più bui, anticipando giorni migliori e più soleggiati. E quella celebrazione, quella speranza, per me, è proprio ciò di cui parla Sol Invictus”.

Link

Artista / Compagnia